NUTRIE,MAIALINI E CAPRETTE NANE

Ordine: Rodentia Subordine: Hystricomorpha Infraordine: Hystricognathi Famiglia: Myocastoridae Genere: Myocastor Specie: Myocastor coypus
l Coypu (Myocastor coypus), soprannominato Nutria e comunemente chiamato “castorino” è difatti un castoro sudamericano in quanto è una specie originaria di Brasile, Argentina, Perù e altre zone del Sud America. Appartiene all’ordine dei Roditori e più precisamente alla famiglia monofiletica Myocastoridae. E’ di fondamentale importanza non confondere la Nutria con topi o ratti in quanto sono specie completamente diverse sotto gli aspetti biologici, etologici e morfo-funzionali. a Nutria è un mammifero roditore dalle dimensioni modeste. Gli esemplari adulti possono raggiungere mediamente i 60 cm di lunghezza, coda esclusa, e un peso di circa 10 chili. Il colore del mantello è generalmente bruno scuro ma non è raro osservare esemplari grigi o con varie tonalità di marrone. Possiede orecchie piccole, lunghi e numerosi baffi bianchi o argentei. La dentatura consiste di 8 molari e 2 incisivi per arcata. Questi ultimi in particolare sono molto forti e rivestiti da uno smalto dal tipico colore arancione. Le zampe sono pentadattili e quelle posteriori sono palmate, con il quinto dito libero, in quanto la Nutria è un animale fortemente semiacquatico. A riprova di ciò infatti le femmine presentano le mammelle in posizione latero-dorsale e questo è dato dal fatto che la prole viene allevata in acqua. a dieta della Nutria è prettamente vegetariana e si basa su piante acquatiche, varie erbe, radici, tuberi e frutti. Generalmente tendono a nutrirsi della vegetazione presente in prossimità degli argini dei corsi d’acqua. Le femmine sono fertili durante tutto l’anno e possono avere 2.7 gravidanze l’anno in quanto la gestazione ha una durata di circa 130 giorni e i cuccioli vengono svezzati a 3-4 settimane dalla nascita. Il numero di cuccioli per gravidanza varia mediamente da 2 a 6. Le Nutrie sono in grado di autoregolarsi infatti se le risorse territoriali o alimentari sono scarse, le cucciolate diminuiscono drasticamente di numero. Questo in natura ma non vale per le specie allevate in cattivita' infatti si possono trovare varie tonalita' di colori e grandezze.
Maialino Nano
Il maiale nano vietnamita è un animale intelligente, curioso e socievole. Ama farsi grattare dietro le orecchie e sulla pancia e se viene coccolato si dimostra amichevole, docile e fedele, instaura un forte legame con le persone. comunica con l'uomo o padrone con simpatici grugniti ed un movimento della coda.
Si adatta bene alla vita di famiglia e va d'accordo con gli altri animali domestici.
Come tutti i maiali ha una intelligenza paragonabile a quella del cane: gli si può insegnare a riconoscere il suo nome ed a rispondere al richiamo.
Puo' essere diffidente verso gli estranei, molto permaloso quando viene sgridato tanto che volta le spalle e sta fermo per qualche istante. Se l'uomo per il cane e' il capobranco, col maiale è quasi un rapporto alla pari. Contrariamente a quello che si crede, il maiale è un animale pulito: fa i bisogni sempre nello stesso posto istintivamente. Per sua natura fa il bagnetto ogni giorno, se ha una bacinella d'acqua pulita. Inoltre, a ha setole e non peli, che per la loro pesantezza non volano ovunque e si puliscono facilmente.
La sua reputazione di animale sudicio è dovuto all'istinto di rotolarsi nel fango per liberarsi dai parassiti della pelle ed all'insaziabile appetito che lo spinge a grufolare dappertutto.
l'idea che il maiale ama la sporcizia e' una falsita' dall'uomo, che lo ha rinchiuso in un porcile costringendolo a vivere e rotolarsi nel proprio sporco.
Questo tipo di maiale, detto anche maialino del Vietnam o maialino della Thailandia, si differenzia dalle altre razze di maiali per le piccole dimensioni, le orecchie diritte e la coda non arricciata. Il colore del mantello è nero , bianco, a chiazze bianche e nere, raramente colorato.
Il maialino nano raggiunge da adulto le dimensioni di un cane di media-grossa taglia, con una lunghezza media di 90 cm ed un'altezza di 40 cm. Per via del corpo tozzo e compatto, il peso dell'adulto si aggira sui 60-70 kg: poco se confrontati le razze allevate per la carne, che raggiungono i 250-300 Kg.
Se tenuto come animale da compagnia, vive dai 10 ai 20 anni. Per vivere a lungo, il maiale vietnamita ha bisogno di esercizio fisico e di una dieta equilibrata: infatti, a causa dell'istinto di cercare cibo in continuazione, è particolarmente esposto all'obesità: per questo è importante non abbondare nel cibo.
Il maialino nano del Vietnam mangia di tutto , resti della cucina integrati con un pastone umido a base di farina di mais, farina di soia, fiocchi d'avena, erba medica pellettata e crusca , questi prodotti si trovano nei negozi per l'agricoltura, si puo' dare dell' erba fresca,la cicoria, delle ghiande mature. Se non viene portato al pascolo nei boschi e nei campi, bisogna dargli anche integratori minerali.
Per essere felice, il maiale del Vietnam ha bisogno di un pezzettino di prato, una cuccia da cane, una bacinella d'acqua pulita, una pozza d'acqua .... e tanto affetto.
E' sconsigliabile tenerlo in appartamento, perché hanno bisogno di uno spazio all'aperto. E, poiché il loro divertimento è annusare odori nuovi e cercare stimoli dall'ambiente, amano anche fare passeggiate.
Deve essere portato fuori come un cane di grossa taglia, utilizzando una pettorina larga. Passeggiare con loro nei boschi, oltre che per il moto, è utile perché grufolando trovano ciò di cui sono carenti in quel momento.
II maialini nani, come tutti i maiali, hanno un olfatto molto sviluppato,udito buono,e molta sensibilita' sul muso.

Capretta nana
Piccola razza originaria della Somalia. in Italia è solitamente detta Capretta Tibetana nonostante non sia affatto originaria di queste regioni.Introdotta in Italia al solo scopo ornamentale si è molto diffusa divenendo presenza costante negli zoo e nelle fattorie didattiche.
I soggetti più primitivi della razza hanno mantello marrone a tinta unitaIl colore del mantello può essere bianco, nero, marrone o pezzato con due o tre colori.
Altezza al garrese 50-60 cm e peso medio degli adulti 20-30 kg. Le femmine sono leggermente più piccole del maschio. Corna generalmente presenti in ambo i sessi.
Si accoppiano a metà autunno. Il maschio in quel periodo diventa molto odoroso per via di sostanze ormonali secrete assieme all'urina di cui si cosparge il pelo.
150 giorni circa dopo la fecondazione nascono i piccoli, uno nelle femmine primipare, 2 nelle altre.Circa un mese prima del parto nella femmina cominciano a crescere le mammelle e qualche giorno prima del lieto evento la femmina si apparta isolandosi dal gruppo in attesa del parto. Il peso dei capretti appena nati varia dal chilo al chilo e mezzo.
Alimentazione: le proteine
vanno fornite soprattutto alle madri che stanno allattando e agli esemplari giovani. Si trovano in grossa quantità nell'erba medica, nell'orzo e nella soia. l'energia e'' fornita fondamentalmente dai carboidrati e dai grassi., reperibili soprattutto nei grani del foraggio, soprattutto orzo, non macinati. Alimenti ricchi d'energia vanno forniti essenzialmente alle femmine gravide e ai piccoli.Vitamine: Essenziali sono soprattutto le vitamine A e D, importantissime per evitare malattie ossee, cardiache e muscolari. La vitamina D è ottenuta per la trasformazione degli steroidi. La si ottiene fornendo agli animali foraggio precedentemente esposto per un certo tempo al sole. Gli elementi con cui interagiscono positivamente sono, soprattutto, il calcio ed il fosforo;questi elementi li si trovano nell'erba medica e nelle granaglie. Altri elementi con cui le vitamine interagiscono in modo essenziale, sono lo iodio ed il selenio; riguardo a quest'ultimo elemento, bisogna prestare particolare attenzione a non eccedere perchè particolarmente tossico in overdose.Sali minerali: Se la dieta quotidiana ne è scarsa occorrerebbe aggiungere una mistura formata al 50% da calcare e sale iodato.

Scrivi un nuovo commento: (Clicca qui)

123homepage.it
Caratteri rimanenti: 160
OK Sta inviando...
Vedi tutti i commenti

Commenti più recenti

12.12 | 10:40

Buongiorno, Sarei interessato ad acquistare uno scoiattolo, vorrei maggiori info su specie e prezzo.
Grazie

...
10.12 | 20:05

Salve vorrei acquistare un cucciolo/a di moffetta americana già deghiandolato/a
Ne ha ancora disponibili?
Grazie e buona giornata

...
04.12 | 23:38

Salve, sono interessato a surricato. Potrei sapere costo? Grazie

...
27.11 | 19:03

buonasera sarei interessato ad acquistare un cucciolo di suricatto qualcuno mi puo dare maggiori informazioni su allevamento grazie

...
A te piace questa pagina
Ciao!
Prova a creare la tua pagina web come me! E' facile e lo puoi provare gratis
ANNUNCIO